Nella Cattedrale di Pechino una veglia per la beatificazione di Matteo Ricci

Condividi l'articolo sui canali social

Una solenne veglia di preghiera per la beatificazione del venerabile Matteo Ricci, missionario gesuita noto in Cina con il nome di Li Madou (Macerata, 6 ottobre 1552 – Pechino, 11 maggio 1610), si terrà oggi, nella serata di lunedì 17 aprile, nella cattedrale di Pechino. Alla veglia prenderà parte anche il gesuita Stephen Chow, vescovo di Hong Kong e confratello di Matteo Ricci, che ha iniziato oggi la sua visita all’arcidiocesi di Pechino. Lo riferisce l’agenzia vaticana Fides.

Lo scorso 17 dicembre, nel giorno del suo 86° compleanno, papa Francesco aveva autorizzato la proclamazione delle “virtù eroiche” di Matteo Ricci, che da quel momento è stato dichiarato “venerabile”.
Secondo informazioni raccolte da Fides, durante la veglia sarà recitata la preghiera preparata dalla diocesi di Hong Kong per chiedere al Signore la beatificazione del venerabile padre Matteo Ricci. “Attraverso il suo esempio eccezionale – recita la preghiera – il nostro zelo missionario sia ravvivato, così che noi possiamo imparare a praticare la Verità nell’amore nella nostra vita quotidiana e aiutare gli altri, specialmente i nostri fratelli e sorelle cinesi, a conoscerti e amarti”.

I laici della comunità ecclesiale della cattedrale di Pechino, dedicata al Santissimo Salvatore, hanno partecipato intensamente alla preparazione della veglia, allestendo anche una mostra di immagini che documentano l’opera del grande missionario. Nel prossimo futuro sono in cantiere una serie di iniziative volte a rilanciare lo spirito e l’opera missionari di Matteo Ricci. Tra di esse, risalta il progetto di istituire un “itinerario/pellegrinaggio” sulle orme di Matteo Ricci in Cina continentale. Un percorso che non si configurerà come un semplice “giro turistico”, ma ripercorrerà con devozione un itinerario volto a attraversare tutti i luoghi significativi legati alla missione di Matteo Ricci in terra cinese: da Zhaoqing (dal 1589 a 1595 dai bonzi ai letterati) a Nanchang (dove fu nominato superiore della missione e ricevette ordine di andare a Pechino), a Nanchino (dove incontrò Paolo Xu Guangqi uno dei suoi amici e benefattori più importante, che da Matteo Ricci ricevette il battesimo) fino al suo arrivo a Pechino, dove fu sepolto.

Durante la sua permanenza a Pechino, il vescovo Stephen Chow e gli altri membri della diocesi di Hong Kong, (compreso il vescovo ausiliare Joseph Ha Chi-shing e il vicario diocesano don Peter Choy Wai-man) faranno visita anche alla tomba di padre Ricci. La visita del vescovo Chow – ha sottolineato don Matteo Zhen Xuebin, cancelliere della Diocesi di Pechino – rappresenta un’occasione di “scambio tra le due Chiese locali”. La visita del vescovo Chow alla arcidiocesi di Pechino “ci permetterà di capire e imparare l’uno dall’altro”, ha concluso don Matteo Zhen.

(Fonte: Fides)