"Democrazia per il bene comune. Quale mondo vogliamo costruire?" Seminario alla Gregoriana con mons.Gallagher

Condividi l'articolo sui canali social

Dopo la fine della guerra fredda il mondo non ha ancora trovato un nuovo "ordine". Il "disordine mondiale" ha inoltre subito una brusca accelerazione con la guerra in Ucraina, esplosa quando il pianeta iniziava a uscire dalla pandemia di Sars-Cov2. Ma se è vero che i regimi autoritari avanzano, è anche vero che l’Occidente sembra avvolto in una crisi di identità che impone di interrogarsi sullo stato attuale (e futuro) della democrazia liberale.

Su questa attualissima questione, sulla quale la Pontificia Università Gregoriana si candida a divenire punto di riferimento, rifletterà il convegno "Democrazia per il bene comune. Quale mondo vogliamo costruire?" organizzato dalla Facoltà di Scienze Sociali per il prossimo 27 marzo nel contesto del Seminario “Giuseppe Vedovato” sull’Etica nelle Relazioni Internazionali, attivo presso la Facoltà da 20 anni. Il convegno si aprirà con una lectio magistralis sulla democrazia, di mons. Paul Richard Gallagher, segretario per i Rapporti della Santa Sede con gli Stati e le Organizzazioni Internazionali. Seguirà una tavola rotonda su: i rapporti Europa-Africa nel contesto della crisi energetica (Claudio Descalzi - amministratore delegato di Eni), lo Stato di diritto e i beni comuni globali (Antonio Carpio - Corte Suprema delle Filippine), il rapporto Chiesa-democrazia (Vittorio V. Alberti - Dicastero vaticano Sviluppo Umano Integrale e Università Gregoriana), lo stato delle democrazie costituzionali (Stefano Ceccanti - Università di Roma “La Sapienza”), la deriva autoritaria delle democrazie in America latina (Rodrigo Guerra Lopez - Pontificia Commissione America Latina e Università Gregoriana).

La giornata sarà introdotta dal rettore p. Mark A. Lewis, al quale seguirà il saluto di p. Franco Imoda, rettore emerito, che ricorderà la figura del senatore Giuseppe Vedovato, amico e benefattore della Gregoriana, fondatore presso la Facoltà di Scienze Sociali del Seminario sull’Etica nelle Relazioni Internazionali a lui intitolato e dell’omonimo Premio per le dissertazioni dottorali sull’Etica nelle Relazioni Internazionali. Quindi il saluto del decano della Facoltà, p. Peter Lah, che modererà la tavola rotonda che seguirà alla lectio magistralis dell’arcivescovo Gallagher. 

"Il contesto più ampio di questo convegno è quello dei 10 anni dalla morte del senatore Vedovato e dei 20 anni dalla fondazione del Seminario", spiega il decano Peter Lah. "La ricerca della nostra Facoltà si concentra sulla dottrina sociale della Chiesa e sull’etica pubblica, e sebbene non prepariamo direttamente i nostri studenti a una vita politica attiva, offriamo loro una formazione in vista dell’impegno nella vita pubblica. In questo senso i nostri corsi, che offrono anche indirizzi di studio in Sociologia e in Comunicazione sociale, si rivolgono anche agli studenti laici. Proprio ai laici offriamo inoltre programmi specifici, come il Diploma in Leadership e Management, oppure la scuola estiva sulla dottrina sociale della Chiesa organizzata insieme all’Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro della Cei (Genzano di Roma, 17-21 luglio 2023)".