La festa di Gaza

Condividi l'articolo sui canali social

Rilanciamo questo breve articolo di don Tonio Dell'Olio comparso oggi su Mosaico di Pace, rivista del movimento Pax Christi.

Per le strade di Gaza si festeggia la tregua. Dopo tutti questi mesi in cui i nostri occhi si sono riempiti di morte come le loro vite, ci sono video provenienti dalla Striscia che infondono speranza. Festeggiamenti incerti, dal momento che non vi è ancora una parola di consenso da parte di Netanyahu e del suo governo. Gli abitanti della Striscia firmano una cambiale alla speranza, si affidano a questo barlume, non aspettavano altro. A loro non importa delle tattiche, degli attendismi e di cosa c'è dietro. A quella gente – tanta – importa la vita che poi è il nome della pace. E sicuramente danzano per le strade anche i familiari degli ostaggi israeliani che in questo tempo non hanno mai mollato. Adesso sarebbe un delitto se tutto il mondo non scendesse idealmente con loro per le strade di Gaza a urlare fino a sentirsi esplodere le corde vocali. Sono momenti in cui non c'è bisogno di spiegare il valore della pace perché diventa festa. E questo basta!

[Questo articolo è stato pubblicato sul sito di Mosaico di Pace, al quale rimandiamo; Photo Credits: Vatican News]